Presa Diretta del 20 gennaio – La nostra risposta a Riccardo Iacona

Cattura

Il 25 gennaio scorso Riccardo Iacona ha risposto dalla pagina Facebook di Presa Diretta alla nostra lettera del 22 gennaio. Ecco la nostra risposta.

Gentile dott. Iacona,

la ringraziamo per la sua attenzione e per l’opportunità che ci dà di esprimere le nostre valutazioni sulle motivazioni della condanna al processo aquilano nella pagina Facebook di Presa Diretta.

Non abbiamo la presunzione di rappresentare il nostro Ente nella sua totalità, ma non siamo certo gli unici a pensarla in questo modo. Abbiamo voluto esprimere le nostre considerazioni in quanto ricercatori dell’INGV (alcuni con incarichi dirigenziali) che stanno approfondendo le questioni legate al processo anche per evitare che in futuro si possano ripetere quelle circostanze.

Nel processo di L’Aquila ci sentiamo condannati perché il nostro collega Giulio Selvaggi ha portato ed esposto alla riunione del 31 marzo 2009 una relazione che illustrava il nostro lavoro, e per questo ora è condannato a sei anni di carcere. A nostro giudizio quella relazione non era affatto rassicurante e non lo era certo la Mappa di Pericolosità mostrata e discussa alla riunione. La Mappa, che è legge dello Stato, è già una sintesi di tutte le informazioni disponibili sull’elevata pericolosità dell’area e quindi comprende anche i risultati descritti da alcuni esperti da voi intervistati.

Seismic hazard map of central Italy shown and discussed during the meeting

Mappa della pericolosità sismica dell’Italia centrale mostrata e discussa durante la riunione del 31 marzo 2009.

Nella lettera inviata dopo la puntata di Presa Diretta del 20 gennaio scorso, che era stata preceduta da varie nostre comunicazioni prima della trasmissione, avevamo voluto sottolineare che gli aspetti scientifici della vicenda aquilana non erano stati affrontati con la necessaria completezza. La presenza in trasmissione di esperti che presentavano visioni scientifiche diverse avrebbe sicuramente fornito un quadro più obiettivo. Non era certo nostra intenzione screditare nessun collega. Senza scomodare la Nuova Zelanda, il nostro Istituto ha molti statistici e vulcanologi nelle sue file e, come lei giustamente afferma, collabora con moltissimi Istituti e Università, compresi quelli dei ricercatori intervistati. Abbiamo però rilevato che alcune affermazioni non erano corrette (“tutti i grandi terremoti sono preceduti da sciami”) o erano fuorvianti se estrapolate dal contesto. Sappiamo che dalla scelta delle cose che si mostrano può dipendere il giudizio di uno spettatore.

Da parte nostra discuteremo i temi trattati nella puntata presentando tutti i dati scientifici relativi alle sequenze sismiche del passato, all’uso della statistica nello studio dei terremoti, ai metodi di valutazione della pericolosità a breve e lungo termine. Lo faremo nello spazio dedicato dall’INGV al processo di L’Aquila (https://processoaquila.wordpress.com/), dove già oggi trova una lettera aperta che riporta alcune nostre considerazioni.

Rinnoviamo a lei e ai suoi collaboratori l’invito a visitare l’INGV.

Cordiali saluti,

Alessandro Amato, Massimo Cocco, Giovanna Cultrera, Fabrizio Galadini, Lucia Margheriti, Concetta Nostro, Daniela Pantosti, sismologi dell’INGV.

Posted on January 29, 2013, in Comments and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink. Comments Off on Presa Diretta del 20 gennaio – La nostra risposta a Riccardo Iacona.

Comments are closed.

%d bloggers like this: